Festa dei Gigli di Brusciano 2018: bilancio finale e prospettive per il futuro

Alle ore 7.00 di lunedì 27 agosto si è conclusa la 143° edizione della Festa dei Gigli di Brusciano in onore di Sant’Antonio da Padova. Dopo varie tribolazioni dovute al maltempo che ha messo in ginocchio il paese e danneggiato gravemente la struttura lignea dei 4 obelischi, il percorso mattutino e pomeridiano si è concluso positivamente. Non sono mancati momenti di tensione tra due comitati, ossia, tra il comitato Passo Veloce 1978 e il Comitato Giglio della Gioventù, a causa di precedenze non rispettate, e che hanno comportato, in segno di protesta, l‘interruzione della sfilata per le vie della città del Giglio Passo Veloce collato dalla paranza Suprema. Tale qui pro quo ha generato lo stop della ballata mattutina dei gigli alle ore 13.00 per ordine del sindaco, avv. Giuseppe Montanile, il quale ha cercato di sedare gli animi tra i due comitati e ha tentato di convincere, invano, il Comitato Passo Veloce 1978 a riprendere la ballata pomeridiana. Purtroppo i responsabili di tale comitato hanno definitivamente deciso di non partecipare alla sfilata pomeridiana per le vie della città, attaccando le funi del giglio ai balconi che lo costeggiavano. Si aspetta nelle prossime ore la riunione della commissione disciplinare per decidere le sanzioni da infliggere a quelle persone che hanno creato disordini durante la ballata mattutina. Nonostante questo momento di tensione, la ballata è ripresa alle ore 19.00 con solo tre gigli collati, rispettivamente, dalle paranze Gioventù, Uragano Passo Veloce e Volontari 1978. Ad onore del vero è apparsa brillante la performance della paranza Gioventù capitanata da Angelo Mocerino, la quale si era già distinta nella mattinata con una maestosa esibizione presso la salita di via bellini continuando verso la cimminera e fermandosi all’imbocco di casaromano (ma non per proprio volere) tutto in una sola alzata, continuando il pomeriggio con un’esibizione magistrale a casaromano e sulla nazionale. Buona ma non perfetta è stata l’esibizione della paranza Uragano Passo Veloce, la quale di mattina con una sola alzata ha percorso la salita di via bellini con forza. Giungendo all’Ingresso di casaromano si sono fermati anzitempo per rispetto al giglio del Comitato Passo Veloce per il torto subito; mentre nel pomeriggio ha effettuato una cimminera tra alti e bassi e ha continuato per casaromano, tozzando con il rivestimento all’uscita di detta strada. Per quanto concerne la paranza Volontari 1978, dopo la brillante prestazione dell‘anno scorso a Brusciano e a Nola, i suoi fans avrebbero voluto vedere delle performance eccelse. Tuttavia si segnala un buon percorso realizzato dai Volontari 1978 e una distinta cimminera e una casaromano con qualche pecca. Un plauso va all’amministrazione comunale, presieduta dal sindaco avv. Giuseppe Montanile che in soli 20 giorni ha messo su la macchina dei preparativi per la festa di Brusciano e al nel consiglio direttivo ente festa dei gigli, per l‘organizzazione e per la serietà con cui hanno affrontato a soli pochi giorni dalla sua costituzione, i difficili momenti di realizzazione della Festa dei Gigli. Certo ci sono ancora tanta cose che vanno migliorate, ma auspichiamo che già tra qualche settimana gli addetti ai lavori si riuniranno per predisporre al meglio le basi per un buon agosto bruscianese targato 2019. Questa redazione ringrazia con affetto il sindaco di Brusciano, avv. Montanile, i consiglieri ente festa dei gigli, in particolar modo: il M° Tonino Giannino, Pietro Mingione e Carmine Maritato per l‘immensa disponibilità e per la calorosa accoglienza ricevuta nei giorni in cui detta redazione è stata presente a Brusciano per la realizzazione di servizi fotografici, video ed interviste. A costoro va la più sentita riconoscenza per aver permesso a questa redazione di poter usufruire dei balconi dell‘ex palazzo comunale, oggi sede della pro loco di Brusciano, al fine di immortalare i momenti più topici della festa.

Ad Maiora!

La redazione FestadeiGiglibySavioGroup.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *