Nola 2019: Ecco i Maestri di Festa e le Paranze

Come vuole la tradizione alle 00:00 del 25 giugno 2018 la Fondazione ha reso noto i Maestri di Festa per la Kermesse nolana del 2019, non sono mancati commenti da parte degli addetti ai lavori è c’è chi minaccia la via del ricorso poichè crede che ci sono stati dei favoritismi.

Secondo le indescrizioni trapelate già dai giorni scorsi, il Giglio dell’Ortolano ha avuto una rinuncia da parte del Maestro di Festa a cui doveva essere assegnato il suddetto Giglio a favore di Santino Simonetti, cantante storico della festa nolana, qui anche se ancora tutto da vedere si prospetta che a cullare il Giglio potrebbe esserci la paranza San Massimo di Nicola Trinchese, invece chi ha rispettato i pronostici dopo l’apertura delle buste è il Giglio del Salumiere che è stato assegnato ad Angelo Corcione dove si da già per certo la partecipazione della paranza Simpatia di Francesco Chiaravalle. Il Giglio del Bettoliere vede come Maestro di Festa Luigi Russo è la paranza impegnata la trasporto è quella della Pollicino di Francesco Pollicino, il Giglio del Panettiere è stato assegnato ad Anna De Girolano è la paranza impegnata sarà, a meno di sorprese riguardanti il ritardo accumulato dopo la Festa 2018, la Franzese di Antonio Franzese. La Barca simbolo della Festa è stato assegnato ad Anna Iovino e sarà trasportata della paranza Apocalisse di Massimiliano Di Lorenzo che farebbe il suo esordio nella kermesse nolana. Il Giglio del Beccaio assegnato a Riccardo Parisi non desta novità essendo l’unica domanda pervenuta e sarà trasportato dalla paranza Stella di Raffaele Guerriero, mentre il Giglio del Calzolaio è stato assegnato a Vincenzo Santella dove ha scelto come paranza per il trasporto del suo giglio la paranza Volontari di Giuseppe Cutolo. Sul Giglio del Fabbro assegnato a Maria Rosaria Caliendo a cui affiderà la ballata alla paranza Fantastic Team di Vincenzo Scala, la quale ha suscitato molti sospetti da parte degli altri aspiranti Maestri di Festa che ne avevano chiesto l’assegnazione e sicuramente non mancheranno ricorsi tramite il TAR per verificare che l’assegnazione del Giglio sia corretta, stessa sorte del Fabbro toccherà al Giglio del Sarto assegnato a Giovanna Terasia Maddaloni la quale affiderà la ballata alla paranza Orgoglio Nolano di Luca Iorio, a meno di sorprese riguardanti il ritardo accumulato dopo la Festa 2018, ma come dicevamo anche qui si prospetta l’ombra di un ricorso al TAR per le verifiche del caso.

 

Quindi tra voci di corridoio e  ufficialità che stanno arrivando si prospetterà una festa con tutte paranze nolane, ciò non accadeva dal anno 2006. Facciamo un’imbocca al lupo a tutti i Maestri di Festa e alle paranze che nel 2019 allieteranno la Festa in onore di San Paolino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *